LA GNATOLOGIA

La gnatologia è la disciplina che si dedica alla cura delle disfunzioni dell’apparato stomatognatico, cioè al mal funzionamento dell’insieme di strutture coinvolte in masticazione, deglutizione, respirazione, fonazione e postura.

Vengono quindi considerati dalla gnatologia tantissimi fattori, tra cui i rapporti tra le ossa mascellari, l’occlusione dentale, le articolazioni temporo-mandibolari, la muscolatura del distretto testa/collo, ma anche il funzionamento di settori corporei più distanti, come la vista o l’appoggio podalico. La vastità dei fattori considerati fa sì che lo gnatologo, per offrire al paziente un trattamento ottimale, lavori a stretto contatto con altri professionisti sanitari come ortodontisti, protesisti, ortopedici, otorinolaringoiatri, logopedisti, osteopati. Queste figure possono essere interpellate, se ritenuto necessario, per un miglior inquadramento clinico durante la fase di diagnosi e per una gestione in team della terapia successiva.

 

La visita gnatologica prevede sostanzialmente 2 fasi:

  • Nella prima fase lo specialista esegue, attraverso un colloquio, una valutazione approfondita della storia clinica del paziente per ottenere un quadro il più completo possibile riguardo il problema in esame.
  • Nella seconda fase si procede con l’ispezione clinica, eventuali test diagnostici ed indagini strumentali.

Tra le problematiche gnatologiche più comuni ritroviamo:

  • Difficoltà nell’apertura e chiusura della bocca
  • Episodi di blocco della mandibola
  • Bruxismo e serramento
  • Rumori e/o dolori all’articolazione temporo-mandibolare
  • Acufeni
  • Mal di testa
  • Dolori ai muscoli del viso e del collo
  • Vertigini/instabilità
  • Problemi posturali

L’esito della visita porterà alla pianificazione di un piano di cura personalizzato per il paziente e per le sue problematiche.

Spesso il trattamento riguarda l’utilizzo di appositi dispositivi dentali, chiamati Bite, che hanno diverse forme e finalità, come il rilassamento muscolare o la decompressione delle articolazioni temporo-mandibolari.

In altri casi, il trattamento terapeutico può prevedere il ricorso a specifiche manovre, a terapie comportamentali, a riabilitazioni protesiche, fino ad arrivare ad interventi chirurgici in ambito maxillo-facciale.

Altro da esplorare

LA GNATOLOGIA

La gnatologia è la disciplina che si dedica alla cura delle disfunzioni dell’apparato stomatognatico, cioè al mal funzionamento dell’insieme di strutture coinvolte in masticazione, deglutizione,

LEGGI DI PIù